Christian Grace
Chiesa Cristiana

 ARCHIVIO  PREDICHE  2022


Domenica 14・08・2022
 

Pastore   Tony Moscato

Riferimenti Biblici: 
Giovanni 14:6 - Atti 4:12 - Giovanni 3:16 - Salmi 119:68 - Salmi 86:5 - Atti 10:1-6

Descrizione: 

STABILITÀ E AFFIDABILITÀ IN DIO. Senza un buon rapporto con Dio è impossibile entrare alla Sua presenza, nel Suo riposo. Nel servizio in cui Dio chiama bisogna dare il massimo di sé stessi. La salvezza dell'anima si compie giorno per giorno. É Dio che ci cerca e ci trova. Nessun altro nome ci è stato dato, ma solo il nome di Gesù Cristo.



Domenica 07・08・2022
 

Pastore   Tony Moscato

Riferimenti Biblici: 
Ebrei 11:1-8 - Ebrei 12:4-24 - Efesini 3:11-21 - Ezechiele 36:24-27

Descrizione: 

DISCIPLINA E ORDINE PER ESSERE FIGLI DI DIO. Il Signore riprende i figli che Egli ama, infatti i più grandi figli di Dio sono coloro che riescono a vivere in disciplina e ordine con Lui. La Scrittura afferma che chi resta senza correzione non è un vero figlio di Dio poiché dall'ubbidienza si riceve lo Spirito Santo e, di conseguenza, la vita. Noi dobbiamo camminare lungo sentieri diritti, ovvero dobbiamo fare in modo che la nostra vita non possa prendere una direzione sbagliata, anche nei momenti più difficili. Avere timore di Dio non significa averne paura ma avere riverenza; la paura viene dalla mancanza di amore con Dio ma Egli è venuto per liberarci da essa. I culti e le predicazioni della Parola sono degli incontri sovrannaturali nei quali Egli è presente e cammina tra i presenti. Il minimo della fede è credere che Egli è, che Egli è il remuneratore e salvatore, è Colui ci libera da ogni peccato.

FAQ: 

VUOI VIVERE? La vita viene dal Padre degli spiriti, per cui è importante sottomettersi a Lui con tutto il nostro essere. Dobbiamo fare il possibile per creare sentieri diritti davanti a noi:santifichiamoci, perdoniamo, togliamo via ogni radice che produce amarezza, stimiamo le cose di Dio e accostiamoci a Lui con vero cuore chiedendo di essere liberati per poter vedere la luce.

VUOI DIVENTARE POTENTE? Lo Spirito Santo ci sta guidando e desidera che ci fortifichiamo nell'uomo interiore, che Cristo abiti nei nostri cuori.Il nato di nuovo ha dei bisogni, il primo dei quali è l'amore di Dio, che sorpassa ogni conoscenza umana. In noi che amiamo Dio e il prossimo sarà lo Spirito Santo a compiere il soprannaturale. Siamo dunque spirituali, prepariamoci all'opera di servizio per cui Dio ci ha chiamati, crescendo per poter raggiungere tutti i Suoi obiettivi.




Domenica 24・07・2022
 

Pastore   Tony Moscato

Riferimenti Biblici: 
Romani 12:1 - Atti 2:4 - Efesini 5:18 - Atti 4:8 - 1Corinzi 2:4 - Efesini 2:2 - Genesi 6:22 - Numeri 32:12 - 1Re 19:19-21 - Salmi 40:8 - Atti 9:6

Descrizione: 

ARRENDITI ALLO SPIRITO SANTO. Per edificare gli altri bisogna essere ripieni dello Spirito Santo. Chi non cammina per lo Spirito rischia di essere ingannato dagli altri spiriti che ci attaccano in questa terra. Per crescere nello Spirito è necessario che ti arrenda a Lui, in modo da poter entrare in comunione con Dio, poiché Egli ci ama molto più di quanto noi pensiamo di amare i nostri figli. Dio ci guida nella verità, nel bene e nel fare le scelte giuste. La distinzione tra un vero e un falso profeta è nello spirito, non nella forma. I doni che Dio dà non svaniscono nel tempo, ma sono permanenti. Nell'anima risiedono le emozioni, i pensieri, i ricordi, le passioni; essere emotivi non significa essere spirituali. Lo Spirito Santo ci conduce alla vita, gli altri spiriti alla dissolutezza.

FAQ: 

COME ARRENDERSI ALLO SPIRITO SANTO? Con l'ubbidire alla parola di Dio, che ci comanda di essere ripieni del Suo Spirito;Egli, infatti, ci brama, ci desidera ed è geloso degli altri spiriti, quelli immondi, che vorrebbero dominarci portandoci alla dissolutezza.Siamo liberi di fare tutto, ma stiamo attenti a non cadere sotto quelle schiavitù spirituali che ci porteranno a perdere la nostra sensibilità spirituale.

PERCHÉ IL SIGNORE CI VUOLE RIPIENI DEL SUO SPIRITO? Affinché possiamo, attraverso i doni datici da Lui, essere di edificazione per gli altri.I doni che Dio dà sono permanenti, ciò che cambia è lo spirito e questo si vedrà dai frutti prodotti. Non camminiamo, perciò, lasciandoci guidare dalla volontà del nostro corpo con i suoi vizi, o dell'anima, sede di passioni, emozioni, perché essere emotivo non significa essere spirituale. Invitiamo lo Spirito Santo nella nostra vita,e come i discepoli lasciarono barche e remi per seguire Gesú, anche noi scegliamo di seguire lo Spirito Santo, vedremo per certo benedizioni e prosperità in ogni cosa.




Domenica 17・07・2022
 

Pastore   Tony Moscato

Riferimenti Biblici: 
Romani 8:14-17 - Proverbi 20:27 - Genesi 1:26 - Filippesi 1:23-24 - 1Corinzi 4:16 - 1Pietro 3:4 - 2Corinzi 5:17-18

Descrizione: 

LO SPIRITO SI RINNOVA GRAZIE ALLA PREGHIERA. Mentre il corpo carnale nel tempo invecchia e si deteriora, lo spirito si rinnova giorno dopo giorno grazie alla preghiera, alla ricerca del regno di Dio, alla comunione con il corpo di Cristo. La conoscenza senza lo Spirito non serve a nulla. Se non superi certi livelli di umanità, non puoi entrare nello spirito. Cerca comunione con lo Spirito Santo, lascia che sia Lui a guidarti, condurre la tua vita. Entrare nello Spirito significa lasciare andare le cose passate e iniziare a vivere le cose nuove che Dio ha preparato per noi.

FAQ: 

CHI È FIGLIO DI DIO? Chi è condotto dal Suo Spirito e non dalla carne.Lo spirito dell'uomo è una lampada che Dio accende dentro noi per condurci nelle Sue cose, incomprensibili umanamente. Lo spirito, che è la parte più interna dell'uomo, durante il culto si incontra con lo spirito di Dio ricevendo rivelazione, conoscenza, vita e verità. Cerchiamo dunque l'edificazione dell'uomo interiore che, a differenza dell'uomo esterno che perisce, si rinnova giorno dopo giorno cercando le cose di lassù e la comunione nello spirito attraverso preghiere ed azioni.

COSA DESIDERA DIO PER NOI? Che diventiamo maturi nella fede e questo dipende da quanto noi ci sottomettiamo allo spirito di Dio. È maturo chi non si ferma alla sola conoscenza che gonfia, ma riconosce che è l'amore cio' che edifica;chi possiede tutt'e due le cose è un salvatore. Attiviamo lo spirito, accettiamo Gesù, riconosciamo l'opera della croce, ascoltiamo la parola che rompe ogni muro, non blindiamo il nostro cuore, vinciamo le posizioni umane, ogni diffidenza. Vivere una vita sempre più aderente alle cose di Dio ci farà diventare una benedizione per gli altri e la fiducia in Lui, ci permetterà di entrare nelle Sue promesse.




Domenica 10・07・2022
 

Pastore   Tony Moscato

Riferimenti Biblici: 
1Pietro 4:7-8 - Romani 12:1-21 - 1Corinzi 14:1 - 1Corinzi 14:12

Descrizione: 

AMA PER RICEVERE I DONI DEL PADRE. Lo Spirito Santo non è una forza attiva ma è la persona di Dio, la terza persona della trinità. Come il corpo umano ha tante membra che svolgono diverse funzioni, così è il corpo di Cristo, dove tutti siamo collegati tra noi nonostante ognuno abbia un compito diverso. La gioia che proviene dallo Spirito produce vita. Come corpo di Cristo dobbiamo sostenerci gli uni con gli altri, per crescere insieme secondo la Sua volontà. Una chiesa che non vive l'amore di Dio e il corpo di Cristo, non è attiva nei doni ma resta ferma alla teoria. Lo Spirito Santo ci spinge a diventare corpo di Cristo affinché l'unzione e la potenza di Dio si manifestino in noi verso gli altri. I doni di Dio sono: dono di profezia, dei miracoli, del servizio, dell'insegnamento, dell'esortazione, del dare, dell'organizzazione, di presiedere, della misericordia.

FAQ: 

COSA VUOLE, DA NOI, LO SPIRITO SANTO? Vuole che entriamo in amicizia con Lui per conoscerlo sempre più. Vuole influenzarci, cambiare la nostra mentalità perché i vecchi pensieri, quelli carnali, non ci aiuteranno a sviluppare il corpo di Cristo. Rinnovati nella mente vedremo che la volontà di Dio è buona, accettevole, perfetta. Non seguiamo le passioni ingannatrici ma pratichiamo l'ubbidienza attraverso la quale potremo vedere aprirsi, su di noi, il cielo delle promesse di Dio.

COSA C'È NEL CORPO DI CRISTO? C'è il soprannaturale di Dio. È per questo che lo Spirito Santo ci invita a collegarci ad esso, a desiderare la vita che è nelle cose di Dio, ci incita a vivere il corpo, a vivere l'amore di Dio che ci abilitera' a ricevere i doni che lo Spirito Santo dà, per grazia, a ciascuno di noi per l'edificazione della Chiesa.




Domenica 03・07・2022
 

Pastore   Tony Moscato

Riferimenti Biblici: 
1Pietro 4:10-12 - 1Corinzi 12:1-7 - Giovanni 4:16-19 - Atti 16:16-18 - Giovanni 9:29-33 - 1Corinzi 14:27-28 - 1Corinzi 14:23-25 - Salmi 103:1-3 - Giovanni 14:12 - Giovanni 16:7

Descrizione: 

LO SPIRITO SANTO È DATO PER L'UTILE COMUNE. Nel momento in cui abbiamo accettato Gesù, è iniziata la trasformazione della nostra vita. Dio ci dà doni affinché noi possiamo essere di edificazione per gli altri. Lo Spirito Santo può essere trovato soltanto all'interno del corpo di Cristo. Egli desidera avere comunione con noi e trasformare la nostra vita. Dio manifesta i suoi doni a ognuno di noi, nel modo in cui Egli desidera.



Domenica 26・06・2022
 

Pastore   Tony Moscato

Riferimenti Biblici: 
Salmi 23:1-3 - Esodo 23:2 - Romani 12:2 - Proverbi 13:20 - Salmi 119:105 - Salmi 25:9 - Giacomo 4:2

Descrizione: 

COME FARCI GUIDARE DALLO SPIRITO SANTO. Investendo il nostro tempo nello Spirito Santo, non c'è il rischio di perdere. Nel corpo di Cristo c'è lo Spirito Santo. Ciò che contrista Dio è il peccato, tutto ciò che ci allontana da Lui. Ogni giorno lo Spirito Santo ci convince, ci influenza, cambia il nostro modo di pensare, i nostri sentimenti, ci purifica da tutte le scorie del passato. Sono le scelte che facciamo che, nel tempo, definiscono chi noi siamo. Dio ci ama e ha un proposito per ognuno di noi. Il troppo di questo mondo rende insensibili alla parola di Dio. Ciò che influenza maggiormente le nostre scelte sono le circostanze. La predicazione della Parola produce fede, vita. Se vuoi essere guidato dallo Spirito Santo, devi chiedere in maniera corretta.



Domenica 19・06・2022
 

Pastore   Tony Moscato

Riferimenti Biblici: 
Matteo 12:18 - Matteo 26:38 - Ebrei 10:38 Filippesi 2:5 - Isaia 55:8-9 - Giovanni 16:13 - 1Tessalonicesi 5:18 Atti 16:6 - Galati 5:22-23 - Efesini 4:25-32 - Atti 8:23

Descrizione: 

AMICO DELLO SPIRITO SANTO - PARTE II. Dio non è una forza attiva, ma una persona. Molte cose senza lo Spirito Santo non riusciamo a farle, poiché è Lui che ci convince. Ciò che ci separa dallo Spirito Santo, che ci impedisce di avere un rapporto con Dio, sono il peccato (l'azione) e l'iniquità (l'abitudine, la schiavitù). Il tempio di Dio è l'uomo, siamo noi. Lo Spirito Santo è ogn. Lo Spirito Santo non è uno strumento di cui servirci, ma è Dio, che si serve di noi e ci guida.



Domenica 12・06・2022
 

Pastore   Tony Moscato

Riferimenti Biblici: 
Atti 8:4-25 - Luca 11:9-13 - Matteo 6:24 - Galati 3:1-14

Descrizione: 

L'OPERA DI DIO CI COLLEGA VERSO IL CIELO. Durante il nostro breve viaggio sulla terra a tutti capita di affrontare momenti di difficoltà, sofferenze e problemi. Attraverso l'opera di Dio possiamo avere un collegamento con il cielo. Se noi chiediamo al Padre con fede, Egli ci riempie di Spirito Santo. La Bibbia è il manuale di Dio affinché noi comprendiamo, veniamo edificati e fortificati. La fede è un dono che Dio dà a chi lo cerca, a chi lo desidera e fa di tutto per riceverlo. Quando la Parola di Dio tocca, converte il cuore e la mente. La Parola predicata dai mandati alimenta la fede.

FAQ: 

COME VINCERE LE PROBLEMATICHE TERRENE? Rientriamo nel rapporto con lo Spirito Santo. Chiediamo al Padre di poter ricevere il Suo spirito e ci verrà dato, ma con fede, perché per mezzo della fede noi otterremo. A chi chiede sarà dato, chi cerca troverà e sarà aperto a chi bussa. Insistiamo dunque, senza arrenderci ed allo stesso modo di Paolo, ripieni dello Spirito Santo, anche noi potremo cambiare il mondo e fare le cose di Dio. Predichiamo il Regno ed il nome di Gesù Cristo.

VUOI ESSERE LIBERO? Sottomettiti a Cristo:spirito, anima e corpo. Scegli di servirlo, sarà una schiavitù che ti renderà libero da problemi e pesi provenienti dal mondo. Se siamo con Dio, Egli ci accompagnerà e ci abbondera' di ogni cosa. Ascoltiamo la parola predicata dai mandati, attraverso la quale viene somministrato anche lo Spirito di Dio che, se noi lo desideriamo, trasformerà la nostra vita.




Domenica 05・06・2022
 

Pastore   Tony Moscato  

Canti:  Tua maestà - Nessuno è come te - La terra canta - La benedizione

Riferimenti Biblici: 
Osea 4:6 - Giovanni 3:1-21 - Matteo 3:11 - Atti 3:19-20

Descrizione: 

AMICO DELLO SPIRITO SANTO - PARTE I. Noi dobbiamo desiderare un rapporto con Dio, diventare Suoi amici. Essere amici dello Spirito Santo non significa essere religiosi, ma amare e desiderare la comunione, confidare ogni cosa. Rimetti a Lui la tua vita ed Egli provvederà per te giorno per giorno.

FAQ: 

VUOI VEDERE IL REGNO DI DIO? È necessario rinascere di nuovo, d'acqua e di Spirito. Non basta infatti solo il battesimo, ma occorre immergersi anche nello Spirito che si può acquisire solo vivendo la "nuova natura", ciò che Dio desidera per noi. Moriamo al vecchio uomo, alla vecchia mente, impedimenti questi per vivere il regno;c'è infatti un Regno di Dio sulla terra, un regno spirituale, che l'occhio umano non percepisce, ma solo chi è nato di nuovo.

QUALE DUNQUE IL CONSIGLIO PER NOI? Apriamoci con Dio, desiderando che lo Spirito Santo sia nostro amico. Ubbidiamo alla parola, perché l'ubbidienza è fede. La nostra fede sia però rivolta sempre verso l'alto e non verso il basso. Non cerchiamo la gloria degli uomini, dai quali si può ricevere un grazie e poi tutto finisce lì, ma cerchiamo la gloria di Dio che non resta mai in debito con noi perché la Sua paga, per ogni servizio resoGli,è giornaliera.Meditiamo sulle Scritture giorno e notte per poter riuscire in tutte le nostre imprese;alleniamo il nostro udito spirituale per poter riconoscere la voce di Dio. Viviamo lo spirituale, da "nati di nuovo" per poter far parte del regno dei vivi, perché la nuova natura è vita!




Domenica 29・05・2022
 

Pastore   Tony Moscato  

Canti:  Cristo Muove le Montagne - Gridiamo al Re - Noi Danziam

Riferimenti Biblici: 
Proverbi 10:25 - Efesini 6:13 - Efesini 4:11-14 - 2 Timoteo 3:1-7 - Matteo 7:24-25 - Giovanni 13:17 - Marco 6:47-48 - Matteo 14:28-33 - Giovanni 6:21 - Salmi 104:4

Descrizione: 

RESISTERE AI VENTI DELLA VITA. Dio usa il vento come metafora per dirci che nelle prove, nelle circostanze inaspettate (venti di cambiamento, di opposizione, di conflitto), noi dobbiamo resistere. Avere momenti di crisi è normale finchè saremo su questa terra, ma una soluzione per tutto c'è ed è Gesù Cristo. Le opere che noi facciamo al prossimo nel nome di Gesù Cristo, vengono registrate e valutate come se le avessimo fatte a Lui. Per resistere ai venti ed alle tempeste bisogna restare vicini alla famiglia spirituale, poiché Dio manda nella chiesa i doni necessari per superare ogni difficoltà.
La conoscenza presa singolarmente gonfia, il Signore ci invita a mettere in pratica la Sua Parola in modo da portare frutto e fare la Sua volontà. Praticare ciò che riceviamo ci permette di raggiungere la salvezza, vincendo ogni tipo di vento o tempesta che incontriamo durante la nostra vita.
Per superare ogni prova ci basta sapere quanto Dio è interessato a noi ed alla nostra vita. Non bisogna mai guardare alle circostanze, agli eventi, ai problemi ma lo sguardo deve essere rivolto a Lui. Solo in Dio troveremo rifugio, supporto e consolazione in ogni difficoltà che affronteremo. La nostra vita va radicata nelle cose di Dio, questo si può ottenere invitandolo ad entrare in noi nel profondo.
CERCA IL FAVORE DI DIO!

FAQ: 

COSA STA AVVENENDO SU QUESTA TERRA? In questo tempo assistiamo a disagi e crisi nelle nazioni causati dalla pandemia prima, dalla guerra ora. Il Signore ci dice che gli ultimi tempi saranno ancora più difficili, ma ci esorta a farci animo perché Lui è risorto, è con noi, il Suo spirito è in mezzo a noi. Ci saranno, certo, svariate prove, tribolazioni, momenti di tempeste, ma solo ciò che non è stabile verrà abbattuto. Indossiamo l'intera armatura di Dio e resteremo in piedi;i giusti hanno una base che li manterrà saldi.

COME SUPERARE LE TEMPESTE? Per resistere alle crisi, ai venti, dobbiamo collegarci al cielo per ricevere quella forza spirituale che vincerà la forza naturale. Mettiamo in pratica ciò che abbiamo imparato e ricevuto perché facendo questo saremo benedetti e protetti da Dio. Non guardiamo alle circostanze, a ciò che ci sta accadendo intorno, ma guardiamo a Dio. Nei nostri progetti invitiamo il Signore, Egli userà i venti come Suoi messaggeri che interverranno per la nostra salvezza aiutandoci a raggiungere la riva, come fu per i discepoli. Per poter conseguire i nostri obiettivi cerchiamo dunque il favore di Dio.




Domenica 22・05・2022
 

Pastore   Tony Moscato  

Canti:  Gesù Cristo Basta - Medley - Meraviglioso Sei - Perchè Tu Sei Qui - Sia il Mio Cuore il Tempio del Tuo Spirito

Riferimenti Biblici: 
Proverbi 4:23 - Romani 7:22-23 - Efesini 4:23-24 - Romani 8:6 - Proverbi 11:24

Descrizione: 

MIGLIORA ATTRAVERSO LE TUE SCELTE. Quando lo Spirito Santo è presente, mette ordine. Andare alla presenza di Dio è utile affinchè la nostra vita e il rapporto con Lui possano fortificarsi e migliorare. Lo Spirito Santo trasforma la tua vita, opera sulle azioni e sui pensieri.
Il cristiano è una persona che ha fiducia nel Signore Gesù Cristo. All'interno della mente di un cristiano a volte si crea una guerra tra la legge di Dio e la legge del peccato. Dove c'è fede nell'opera di Dio, il dominio del peccato è vinto da Gesù Cristo.
Il nostro nutrimento deve essere la Parola di Dio, la lettura delle Sacre Scritture è un lavacro, cioè purifica la nostra mente. Quando siamo stimolati da pensieri negativi possiamo scegliere di leggere le Scritture per nutrire la mente e l'anima. Andare alla presenza di Dio ci lava e ci libera dai legami di questo mondo.



Domenica 15・05・2022
 

Pastore   Tony Moscato  

Canti:  Medley

Riferimenti Biblici: 
Deuteronomio 8:1-2 - 2Corinzi 10 - Proverbi 23:7

Descrizione: 

IDENTIFICA LA TUA MENTALITÀ. Dio permette le prove per condurci alla salvezza; in esse si vede la posizione spirituale di ognuno di noi. Egli desidera che tutti raggiungano la meta ma per farlo bisogna superare ostacoli senza perdere la fede in Lui.
Per cambiare e migliorare dobbiamo modificare noi stessi, abbandonando la mentalità mondana per accedere ad una mentalità eterna, cioè cristiana. Ciò che fa la differenza è la visione, la quale ci permette di credere e di adempiere le promesse di Dio. Chi crede può ottenere le armi potenti del sovrannaturale di Dio per vincere ogni battaglia spirituale. Il potere di Dio può distruggere ogni pensiero, ogni fortezza di ragionamento.
La nostra lotta è vincere le fortezze dei ragionamenti, per farlo bisogna ottenere una mentalità di perdono, tolleranza e sopportazione. Per vincere questa battaglia interna bisogna puntare al governo della nostra mente, sconfiggendo i cattivi pensieri e la mentalità carnale. La mente è un campo di battaglia tra la verità di Dio e la menzogna di satana. Una mentalità negativa è tipica di chi è critico sugli altri, di chi cerca i difetti altrui, di chi è scontento e pessimista. Tutto questo ci allontana da una vita vincente poichè essa è il riflesso dei nostri pensieri. La mente è la sede della lotta dello spirito. Ciò che gli uomini pensano sia impossibile, per Dio è possibile. Dio permette le prove affinché noi veniamo approvati.
Una mentalità positiva è tipica di chi vede il meglio nel prossimo, di chi comprende la bellezza della vita, di chi crede nella bontà di Dio, di chi crede in un futuro migliore con Dio. Una mentalità eterna mette tutto ciò in priezione di Dio e del Suo regno. Con Dio tutto è possibile, tutti possono cambiare ed ottenere la metnalità di Dio. Dobbiamo identificare ciò che nella vita è negativo e imprigionarlo lavorando su noi stessi e vincendo questa battaglia. La Parola di Dio è capace di identificare i pensieri negativi, è una spada che divide la carne dallo Spirito e ci rende liberi. È nella chiesa che noi impariamo a saper distinguere il bene e il male.

FAQ: 

È POSSIBILE VIVERE UNA VITA NUOVA? Attraverso Gesù, si! Occorre cambiare la nostra mentalità uniformandola a quella di Cristo. La nostra mente è un campo di battaglia, dove avviene la lotta tra la verità di Dio e la menzogna di Satana. Noi siamo frutto dei nostri pensieri e sono quelli più forti che indirizzano la nostra vita, lasciamo dunque la nostra mentalità sbagliata che rischia di farci vivere il deserto spirituale, sottomettendo ogni pensiero in ubbidienza a Dio.

CHE MENTALITÀ HAI? Cerchi di vedere il bene? Perdoni? Tolleri? Ami? Hai misericordia? Chi è condotto dal pensiero negativo è critico verso gli altri, è sempre scontento, vede facilmente i difetti. La mentalità del mondo produce il male e crea l'ambiente per la malattia. Chi è condotto dal pensiero positivo cerca il meglio nelle persone, crede nella bontà di Dio, in un futuro con Lui, pensa a ciò che è vantaggioso per il Regno e come poter essere di benedizione per gli altri. La mentalità di Dio ci porta nell'eternita', produce vita.Identifichiamo la nostra mentalità:noi possiamo cambiare, perché con Dio tutto è possibile.




Domenica 08・05・2022
 

Pastore   Tony Moscato  

Canti:  Più in Là Vedrai - Mi Rialzerai - Libre Soy - Hallelujah

Riferimenti Biblici: 
Giovanni 4:23 - Romani 7:18-25 - 2Corinzi 10:3-18 - Efesini 5:25-27

Descrizione: 

CAMBIA IL TUO PENSIERO PER CAMBIARE LA TUA VITA. Con i debiti spirituali non possiamo presentarci davanti alla presenza di Dio. Onorare e rispettare Dio significa onorare e rispettare la Sua Parola. Attraverso il perdono, entriamo nel percorso che porta alla presenza di Dio. Pensare male danneggia mente, corpo e spirito. Cambia il tuo pensiero per cambiare la tua vita! Sono i pensieri che dominano la vita di ognuno di noi e che bisogna indirizzare nella visione di Dio. La Chiesa è un'ambasciata del cielo costituita per portare avanti i propositi di Dio sulla terra.
Il Signore ha fatto tutto per noi, i suoi figli, senza avere alcuna aspettativa o pretendendo qualcosa in cambio, Egli non è mai venuto meno ed il Suo unico sguardo era rivolto a Dio. Nella chiesa spesso si creano divisioni perchè si pretende e ci si aspetta qualcosa dal fratello differentemente da Gesù. Il primo rapporto da curare, che è l'unico davvero importante, è il rapporto con Dio poichè tutto passerà ma Egli non verrà mai meno. La chiesa è formata da persone unite, dove non c'è spazio per le divisioni, con una visione comune e precisa.
La chiamata e la visione di Dio per la chiesa è quella di predicare l'Evangelo col fine di portare nuove anime nel regno di Dio. Ognuno di noi ha un Suo proposito ed un ruolo nel Suo regno.

FAQ: 

COME GIUNGERE ALLA PRESENZA DI DIO? Percorrendo la " Via del Santuario" da Lui stabilita, seguendo il Suo indirizzo. Presentiamoci con vesti pulite, liberi da ogni sorta di peccato che produce, dentro noi, la guerra. Combattiamolo non umanamente, ma con la Parola di Dio, indossando la Sua completa armatura dataci per vincere contro le forze della malvagità, per distruggere le fortezze dei ragionamenti presenti nella nostra mente e che tengono prigioniere le anime. Perdoniamo e tutto ci verrà condonato.

COS'È LA CHIESA E COME DOBBIAMO VEDERLA? È l'ambasciata del cielo sulla terra;è il corpo di Cristo che verrà rapito alla Sua venuta.Non tutti sono Chiesa, non tutti saranno rapiti. La Chiesa giudicherà il mondo e gli angeli ed il suo è un giusto giudizio, perché è per la salvezza, è per la verità. Non diciamo male della Chiesa perché ci attireremo tutte le maledizioni addosso ed autorizzeremo il mondo della malvagità a confonderci la mente. La Chiesa è di Gesù Cristo, perché fatta col Suo sangue, pertanto dev'essere vista gloriosa, senza macchia, senza difetti, santa e irreprensibile, ma per avere questa visione dobbiamo sottometterci a Dio. Il nostro cuore sia il Suo cuore, la nostra mente la Sua mente. La nostra vita cambierà se cambierà il nostro pensiero.




Domenica 01・05・2022
 

Pastore   Tony Moscato

Riferimenti Biblici: 
1Corinzi 6:2-3 - Giovanni 7:24 - Proverbi 28:13 - Atti 16:25-26 - 1Corinzi 13:2

Descrizione: 

NELL'ADORAZIONE C'È TUTTO IL POTERE. Ognuno di noi ha due nature, una carnale e una spirituale. Attraverso Gesù abbiamo accesso alla natura di Dio. Appoggiarsi alla natura dell'uomo è come appoggiarsi a una canna rotta. Dio dà dei talenti a ognuno secondo le proprie capacità. Bisogna fare attenzione a dare un giudizio verso la Chiesa, perchè essa è sacra e va identificata con i santi, non con chi si comporta in modo sconveniente. Nella Lode c'è il potere di rompere ogni barriera, ogni rancore, ogni peccato. Dio è amore, amore è dare.

FAQ: 

COME SI ARRIVA A DIO? Attraverso l'adorazione. In noi sono presenti 2 nature :quella spirituale di figli di Dio contrapposta alla quale c'è la natura carnale, egoista ed egocentrista, che tende ad allontanarci da Dio, ad ingannarci, a farci cadere. Non fidiamoci del nostro cuore, di noi stessi, è per questo che a volte occorre resettare la nostra vita. E come? Lodando Dio, perché nella lode c'è tutto il potere di Dio, il soprannaturale che rompe ogni negatività, ogni dubbio, ogni posizione umana.

QUANDO SIAMO ECCLESIA? Quando riusciamo ad essere nello Spirito. Niente critiche, giudizi, mormorii. La Chiesa è Santa, il popolo di Dio è Santo, non perché perfetto ma perché giustificato per il sangue di Gesù. Seguiamo l'indirizzo di Dio:amiamo, perdoniamo,ravvediamoci, serviamo, annulliamo ogni nostro personalismo e lodiamo, perché chiunque loda riceve la rivelazione e non verrà smosso, perché così è il vero adoratore che il Padre cerca, chi adora in spirito e verità.




Pasqua | Domenica 17・04・2022
 

Pastore   Tony Moscato  

Canti:  Sei Re - Ecco Chi Tu Sei - Inondaci della Tua Gloria

Riferimenti Biblici: 
Giovanni 6:66 Luca 23:10-56

Descrizione: 

È RISORTO. Il Cristianesimo nasce dalla resurrezione, che è un fatto sovrannaturale, un miracolo che è stato testimoniato dai Suoi discepoli e scritto dagli evangelisti. Il Cristianesimo si è iniziato a diffondere per mezzo delle testimonianze della resurrezione di Gesù Cristo, Colui che è via, verità e vita. Oggi come ieri la nostra fede non deve mutare ma deve fondarsi su Gesù Cristo risorto.
Il messaggio che Egli diede ai discepoli è "Raccontate che Io sono risorto", quando facciamo questo si manifesta il sovrannaturale di Dio in noi. Il vero Cristianesimo è fondato su Gesù, se la fede non viene meno il fondameno della nostra vita non viene smosso. La nostra genesi è la Pasqua poichè Egli, sulla croce, si è sostituito ad ognuno di noi pagando il prezzo dei nostri peccati. Nonostante ciò Gesù Cristo è risorto, è vivente, è in mezzo a noi e vuole entrare nei nostri cuori. Quando abbiamo fiducia in Lui, la nostra fede viene ripagata. Quando entriamo in comunione con Dio e mettiamo la nostra fede in Lui, riusciamo a ricevere le Sue benedizioni.
La chiesa ha il compito di rubare le anime dal potere delle tenebre per condurli alla vita. Originariamente gli apostoli e la chiesa avevano la missione di conquistare le anime del mondo per condurle dentro il regno di Dio.
Gesù Cristo è risorto!

FAQ: 

QUALE MESSAGGIO AFFIDA GESÙ AI DISCEPOLI? Quello di andare a raccontare la buona notizia, il grande miracolo che poi testimonieranno tutti:la Sua resurrezione, il soprannaturale di Dio.

VUOI VIVERE ANCHE TU IL SOPRANNATURALE? Torna all'opera della croce, sia la tua fede poggiata sulla persona di Gesù Cristo, entra in comunione con Lui, verrai influenzato dalla vita, non rimarrai deluso, sarai ripagato, poiché è la fede, infatti, il mezzo per ricevere da Lui. Racconta anche tu che Gesù Cristo è risorto, non essere timido, credici ed annuncialo al mondo. Non chiederti come farai, perché andrai con l'autorità e la potenza che ti è stata data dal Padre. Non chiederti cosa dirai, solo ubbidisci, poiché sarà il Signore a mettere le Sue parole nella tua bocca.




Domenica 10・04・2022
 

Pastore   Tony Moscato  

Canti:  Con Te Posso Ogni Cosa - Più in Là Vedrai - La Terra Canta

Riferimenti Biblici: 
Genesi 22:2 2Cronache 20:20 Matteo 28:19-20 Marco 16:15 Luca 24:47 Giovanni 20:21 Atti 1:8 Giovanni 4:27-35 Salmi 37:23 Proverbi 16:9 Matteo 9:36 Giovanni 1:14

Descrizione: 

DESTATI E OSSERVA. Dio ha il potere di trasformare la nostra vita e tutto ciò che ci circonda. Non ci può essere frutto senza sacrificio, quindi non possiamo pretendere qualcosa da Dio se non offriamo niente a Lui. Per ricevere bisogna prima adorare il Signore poichè questo significa dare. Tutto ciò che offriamo a Lui verrà benedetto. Dio vuole formarci per mandarci, con tutta la Sua autorità, a predicare l'Evangelo a ogni creatura. Il rischio di seguire il nostro cuore è di cadere nell'inganno; perciò Dio ci chiede ubbidienza, di operare seguendo il Suo interesse e non il nostro.
Come possiamo intevenire nel bisogno del fratello se non vediamo oltre il nostro interesse? Per adempiere il mandato che Dio ci ha dato dobbiamo avere gli occhi aperti e guardare il problema per potere intervenire. Il Signore ci invita ad aprire gli occhi in modo da guardare il bisogno dei fratelli e del prossimo. Egli ci ha mandato ad operare e concludere la Sua opera, senza disperdere.
Noi siamo chiamati ad amare gli altri nello stesso modo in cui Dio ha amato noi, senza condizione, un vero cristiano non può essere insensibile. Il cristiano deve amare le persone, deve amare la comunione, deve desiderare di fare del bene, deve avere interesse nei confronti del prossimo. Per mostrare Dio intorno a noi dobbiamo dimostrare l'amore incondizionato Suo verso di noi ad un punto tale da provare lo stesso sentimento nei confronti degli altri.
Per avere successo nell'opera di Dio dobbiamo vincere la visione che il mondo ha delle cose di Dio, dobbiamo trasmettere l'immagine di un Dio aperto che è vicino ai Suoi figli con cui vuole avere uno stretto legame personale.
Gesù Cristo è il regalo che Dio ha dato al mondo!

FAQ: 

QUANDO HA EFFICACIA L'AUTORITÀ DI DIO? Quando per adempiere al mandato ci muoviamo non con le nostre forze, ma con fede e nell'ubbidienza. Viviamo la comunione per non essere mancanti nello spirito, perché Dio vuole formarci affinché ognuno possa vedere il frutto spirituale del soprannaturale nella propria vita ed intorno a noi. Non c'è fallimento stando in Cristo.

GESÙ CI PARLA DI UN CIBO: QUAL È? Quello di fare la volontà del Padre e di compiere la Sua opera. Egli ci indirizza a fare come Lui. Muoviamoci per la salvezza, trasmettiamo il Suo amore che è incondizionato e senza distinzioni. Ad oggi, tanti sono coloro che non hanno ancora ricevuto l' Evangelo e che hanno bisogno dell'intervento di Dio; ecco perché occorre la nostra attenzione per osservare i bisogni del prossimo e ciò può avvenire se superiamo il confine del nostro interesse. Non restiamo insensibili,impariamo a guardare con gli occhi di Dio, facciamo il Suo interesse e presentiamo il regalo più grande che Dio ha fatto al mondo:Gesù Cristo!Con l'autorità di Dio, ce la faremo.




Domenica 03・04・2022
 

Pastore   Tony Moscato  

Canti:  Gridiamo al Re - Libre Soy

Riferimenti Biblici: 
2Corinzi 9:11 Galati 6:4 Atti 16:16-31 Marco 5:19 Efesini 4:1-16 Isaia 58:5-12

Descrizione: 

CAMBIA IL MONDO INTORNO A TE. Ognuno di noi ha bisogno di avere un rapporto sincero con Dio. Le scelte errate sono sempre accompagnate da un frutto che può accompagnarci anche per tutta la vita. Chi conosce il Signore ha libertà nel proprio cuore, Egli ha un proposito per tutti i suoi figli. Per stare bene è necessario curare il rapporto con Dio, chi vive il Suo amore non ha bisogno di nient'altro per essere felice poichè Egli provvede. Tutte le aree con cui entriamo a contatto devono essere influenzate dallo Spirito Santo, qualunque esse siano. Tutti noi siamo chiamati da Dio, quindi in quanto figli Suoi abbiamo il dovere di condurre una vita degna. Il Signore ci ha dato i Suoi doni per portare frutto, Egli ha dato singolarmente dei doni mentre altri li ha dati alla chiesa, il corpo di Dio, affinchè possa crescere. Per ricevere i doni di Dio è necessario avere lo Spirito Santo, poichè questo è l'unico modo che abbiamo per prepararci a ricevere.

FAQ: 

PERCHÉ CI HA COSTITUITI DIO? Per cambiare il mondo, ma ciò non sarà possibile se prima non avverrà in noi la trasformazione. Dobbiamo intervenire, quindi, sul nostro carattere per piacere a Dio. Pentiamoci e ravvediamoci per poter poi influenzare chi ci sta intorno, nelle varie aree della nostra vita.

QUAL È IL PROPOSITO DI DIO? È che, ognuno di noi, sia arricchito in ogni modo per poter fare la differenza in questo mondo. Il Cristianesimo è amore e la generosità un suo aspetto. Dio ci ha chiamati, dando a tutti dei talenti perché vuol far crescere la Sua opera, ma si deve avere lo Spirito Santo per far parte del corpo. Conduciamo una vita degna. Dio vuole dare, ma tu sei pronto a ricevere? Preparati perché Dio ti ha costituito non per "essere" solamente, ma " essere per dare" .Pensiamo agli altri e Dio penserà a noi.




Domenica 20・03・2022
 

Pastore   Tony Moscato  

Canti:  Esplode in me - Magnifico Signore - Yeshua

Riferimenti Biblici: 
Romani 8:12-17 Giovanni 1:12

Descrizione: 

ONORATE I VOSTRI PADRI SPIRITUALI. Quando lo Spirito Santo dimora dentro di noi, ci rivela che Dio è il Padre; chi ha, dunque, lo spirito di Dio, lo riconosce come suo Padre. Il nostro tempo su questa terra è limitato, tutto ciò che vivremo di questo mondo non durerà in eterno. Un vero figlio è colui che riconosce il padre e un vero padre è colui che corregge il figlio quando sbaglia. Il nostro compito, come sale e luce della terra, è predicare e trasmettere la verità. Dio desidera guidare ognuno di noi nella giusta via. Nella nostra vita non andrà sempre tutto bene, ci capiterà di affrontare delle prove, ma con Cristo le supereremo tutte e usciremo fuori da ogni problema.

FAQ: 

QUAL'È IL CONSIGLIO PER VIVERE NELLA GRAZIA? Mettere ordine nella nostra vita migliorando il rapporto con Dio per poter comprendere la Sua visione, riconoscerLo come Padre e onorarLo.

COSA FA UN BUON PADRE? Un buon Padre ha la responsabilità di dare il giusto indirizzo alla famiglia, di formare i figli, riprendendoli se sbagliano, perché un buon padre è colui che ama ed il padre che ama corregge.

CHI È FIGLIO? Chi riconosce Dio come Padre e fa si che lo Spirito di Dio abiti in lui decidendo di non vivere più secondo la carne, rifiutando il peccato e accettando la parola come verità. Chi ha lo Spirito di Dio riceve l'atto di adozione ed il testamento che lo rende erede e coerede di Cristo che gli permetterà di vivere il soprannaturale di Dio.



Domenica 13・03・2022
 

Pastore   Tony Moscato  

Canti:   Medley - Cristo è la Roccia

Riferimenti Biblici: 
Filippesi 4:4 1Re 17:5-16

Descrizione: 

DARE È IL PRINCIPIO PER AVERE. La gioia che Dio ci dà si esprime su questa terra, è una gioia che viene data dal soprannaturale al naturale. Quando lo Spirito Santo tocca la nostra vita, scende su di noi il soprannaturale di Dio. Il peccato è una serie di atteggiamenti che ostacolano l'opera di Dio. Il nostro comportamento determina la spiritualità nella nostra vita. Duro di cuore è colui che è insensibile al bisogno del prossimo; l'indurimento del cuore porta all'incredulità. Dio ha un piano per ognuno di noi e desidera che noi scegliamo di vivere secondo esso. La generosità non è un dono, ma una scelta di azioni, che si dimostra soprattutto quando non si ha.

FAQ: 

COME VIVERE IL SOPRANNATURALE DI DIO? Crea dentro te le condizioni, rompi il cielo di rame, il peccato, tutto ciò che ti impedisce di vivere il rapporto con Dio.

DA COSA E' DETERMINATA LA TUA POSIZIONE SPIRITUALE? Dalle buone scelte che fai, dal modo in cui vivi, dal tuo atteggiamento.

COME RICEVERE DA DIO? Tutto è racchiuso nella formula:"DARE PER RICEVERE". Predisponiamoci a questo donandoGli le primizie di ogni cosa e non parliamo solo di offerta e decima ma del nostro tempo libero. Serviamo il Signore, onorandoLo e onorando i Suoi servi, non rimanendo insensibili ai bisogni degli altri ma essendo generosi ;non increduli, ma fiduciosi che Dio non verrà mai meno all'impegno preso con ognuno di noi. Pratichiamo la Parola, che è verità, così da far allargare i nostri confini, da estendere le nostre radici si da diventare la piantagione dell'Eterno . Forti, stabili, ben radicati nel piano di Dio vivremo sotto il cielo di grazia, benedetti, essendo sempre in noi la certezza che cercando prima il regno e la Sua giustizia, avremo tutto il resto sopraggiunto.



Domenica 06・03・2022
 

Pastore   Tony Moscato  

Pastore Ospite   Paolo Baldari  

Canti:   Celebra il Re - Nella Nuvola - Inondaci della Tua Gloria

Riferimenti Biblici: 
Proverbi 15:1 Giudici 8:1-3 Romani 14:17 Filippesi 4:4 Giovanni 15:10-11

Descrizione: 

COME AVERE BUONE RELAZIONI. Gesù è venuto per regnare dentro di noi, per operare in ogni livello e in ogni area della nostra vita. Le benedizioni non si trovano nelle cose di questo mondo, ma nel rapporto con Dio. Un cristiano deve avere buone relazioni, deve avere il carattere di Cristo, caratterizato dall'amore nei confronti del prossimo, anche se diverso da lui. Le buone relazioni si possono creare quando ci allontaniamo dall'ira e viviamo cristianamente con umiltà e gioia. La verità di Dio ci salva, la verità senza amore distrugge. Anche le Scritture vanno utilizzati con lo Spirito di Cristo. Dobbiamo imparare a modificare il nostro carattere in modo da essere sale e luce di questo mondo. Se noi mettiamo in pratica la Parola di Dio, vedremo i frutti nella nostra vita. Noi scegliamo come comportarci, infatti l'ambiente nel quale viviamo viene influenzato da noi, dalle nostre scelte e dal nostro comportamento. Essere sale e luce della terra è un impegno quotidiano nel morire sulla croce; e tutto ciò che noi faremo morire di noi stessi, risorgerà nello spirito.

FAQ: 

COSA VUOLE DIO DA NOI? Dio è venuto per regnare dentro di noi e perché il suo regno si espanda attraverso di noi, pertanto come figli di sale e luce siamo chiamati a portare frutto.

COME DEV'ESSERE UN CRISTIANO? Un cristiano deve desiderare di modificare il proprio carattere assumendo quello di Cristo, dev'essere permeato d'amore verso il prossimo, deve mostrare che ciò che è corrisponde a ciò che dice di essere.

IN CHE MODO PORTARE FRUTTO? Instaurando buone relazioni con chi ci sta intorno, relazioni col corpo di Cristo, dimorando nell'amore di Dio, praticando la Sua parola, perdonando, avendo misericordia per giungere ad inverare il regno di pace, gioia e giustizia che Dio vuole.



Domenica 27・02・2022
 

Pastore   Tony Moscato

Riferimenti Biblici: 
2Corinzi 5:17 Giovanni 3:16 Romani 8:1-4 Galati 3:1-5 Galati 3:11-14 Galati 1:6-9

Descrizione: 

DIO VUOLE DONARCI UNA NUOVA VITA. Dio vuole donarci una nuova vita, un nuovo presente. Dio ha lasciato tutta la sua deità e si è incarnato in un corpo umano, per empatizzare con noi, per capire come noi vivessimo. Dio non ha abolito la legge, ritenendola uno strumento che porti a Lui. La grazia è la benevolenza di Dio su di noi. Ancora oggi, quando distogliamo gli occhi dal Signore, le cose nella nostra vita cambiano.



Domenica 20・02・2022
 

Pastore   Tony Moscato

Riferimenti Biblici: 
Filippesi 2:15 Filippesi 4:22

Descrizione: 

PER BRILLARE FAI LE SCELTE GIUSTE. La gioia è un frutto della posizione del nostro cuore. Gesù sulla croce ha pagato il prezzo del nostro riscatto, ha spezzato ogni legame di governo delle tenebre sulla nostra vita. Il desiderio di Dio è dimorare nella nostra vita, nel tempio che Egli ha creato. A chi crede in Gesù tutto è possibile. Se offri la tua vita e il tuo cuore al Signore, ti saranno tornati benedetti. Ovunque tu sia, Dio ti ha chiamato a brillare!.



Domenica 13・02・2022
 

Pastore   Tony Moscato

Riferimenti Biblici: 
Giovanni 15:5 Giovanni 15:8 Giovanni 15:16 Geremia 17:7-8 Salmi 1:2-3 Luca 8:14 Isaia 55:10-11 Romani 4:20

Descrizione: 

DISTINGUERSI | Quali sono i segreti per una vita Produttiva/Fertile? Per portare frutto in ogni area della vita bisogna curare il proprio rapporto con Dio. Chi è produttivo porta frutto e riceve le promesse di Dio, ovvero riceve gioia. Produttività significa ottenere il massimo che si può ottenere, questo è ciò che il Signore ci chiede di fare. Diventare figli di Dio significa riempirsi di Spirito Santo ed essere formati ogni giorno di più a immagine e somiglianza di Gesù Cristo. Egli ci ha scelto affinché noi portiamo frutto e diventiamo suoi discepoli. La preghiera del giusto muove il braccio dell'eterno. Dio ti ha dato dei doni affinché tu li metta a disposizione del prossimo. Dio da noi si aspetta fedeltà ma anche che noi possiamo portare frutto a Lui. Egli è responsabile di ciò che ci dona ma noi abbiamo la responsabilità di mettere a frutto i talenti che da Lui abbiamo ricevuto. Tutto ciò che ci allontana da Dio è peccato, quindi va bisogna evitare che ciò accada tornando nuovamente in ordine con Dio. Il Signore ci sceglie affinchè portiamo frutto e diventiamo Suoi discepoli, lo scopo della salvezza è essere produttivi in Cristo. Quali sono i frutti che il Signore ci dona? Il primo è un frutto permanente, ovvero un cuore che si pente e si ravvede; il secondo è un frutto dello spitito, ovvero un carattere che viene cambiato dallo Spirito di Dio; il terzo sono anime salvate e condotte a Dio; il quarto è il frutto nel ministerio. Quello che il Signore ci dona deve essere messo a disposizione del prossimo. Dio ci chiama a essere sale di questa terra e luce di questo mondo. Noi possiamo portare frutto solamente se innestati alla vite. Dio si aspetta fedeltà da parte nostra. Lo Spirito Santo viene dato a coloro che scelgono di fare parte del corpo di Cristo. Dio è fedele, è stabile, non cambia. Come possiamo portare frutto a Dio? Crescere le radici, radifiicarci e avvicinarci a Dio ed eliminando tutto ciò che ci allontana da Lui ed innaffiare la nostra vita attraverso lode adorazione e ringraziamento.



Domenica 06・02・2022
 

Pastore   Tony Moscato

Riferimenti Biblici: 
Daniele 12:3 Daniele 1:1-15 1Pietro 4:17 1Corinzi 15:33

Descrizione: 

I FIGLI DI DIO RISPLENDERANNO COME LE STELLE.Il minimo della fede è credere che Egli è il Signore e remuneratore di coloro che Lo cercano. I figli di Dio possono affrontare gli eventi umanamente o spiritualmente, perchè Cristo ci ha donato la Sua natura di figli di Dio. La natura dell'uomo è sottoposta al peccato ma la natura spirituale è governata da Dio. Chi cammina spiritualmente nella sapienza di Dio risplenderà come le stelle. Per conservare la luce non bisogna contaminarsi con lo spirito del mondo. Tutto ciò che ci allontana da Dio è peccato. Daniele era una persona che brillava di santità ma anche di sapienza e capacità. La chiesa deve essere unita avendo tolleranza, altruismo e sopportazione. Dio ci chiama a perdonare quando subiamo un torto, ci chiama ad avvicinarci ed unirci nel Suo amore. L'esempio perfetto è Gesù Cristo, per tale ragione Egli ha mandato il Suo Spirito per permetterci di somigliargli più possibile. I cristiani sono discepoli, sono fedeli che cercano di imitare il proprio maestro. Dobbiamo porci tre obiettivi: non dobbiamo essere superficiali col peccato, il mondo non ci deve cambiare, dare la propria vita al servizio di Dio.



Domenica 30・01・2022
 

Pastore   Tony Moscato

Riferimenti Biblici: 
Giudici 6:1-15 2Cronache 20:20 Isaia 43:18-19 Proverbi 24:10

Descrizione: 

ABBIATE IL CUORE SECONDO IL CUORE DI DIO.Il peccato è un atteggiamento che ci allontana da Dio. L'uomo per sua natura tende ad allontanarsi da Dio per via dell'eredità che si riceve da Adamo ma, nel momento in cui incontriamo Cristo, passiamo da progenie adamica a progenie di Gesù Cristo. Il peccato non è solo rubare o uccidere ma è tutto ciò che ci separa da Dio. Quando invochiamo il Signore, Egli ci parla anche se talvolta siamo noi stessi a non capire quando e come ascoltarLo. L'unica certezza è che, se parli con Dio, Egli risponderà a patto che si comunichi con Lui. Quando si prega poco, si comunica poco con il Signore e le risposte sembra non arrivino ma il problema non è di Dio. Le nostre scelte indirizzano la nostra vita ed il nostro futuro. Gedeone, come Daniele e Giuseppe, è un giovane che ha vissuto esperienze di fede. I giovani hanno bisogno di esempi come questi per comprendere che la loro vita deve onorare Dio. Molti si domandano perchè Dio debba esistere se il mondo si trova immerso nel male senza dare peso all'azione dell'uomo, dal cuore insanabilmente maligno. Quando riceviamo un incarico dal Signore, Egli ci dona tutto ciò che serve per portarlo a compimento. L'unico elemento che serve per seguire il mandato che viene dato è avere il cuore come il Suo cuore. Gedeone apparteneva all'ultima famiglia della sua tribu ed egli stesso era l'ultimo della sua casa ma il Signore aveva chiamato proprio lui. Attraverso la chiamata, con fede nel mandato, Gedeone viene fortificato da Dio ed ottiene la vittoria. Il Signore non vuole che restiamo ancorati al passato ma vuole vederci nel presente, pronti al nuovo. Nella vita è possibile cadere, non siamo perfetti ma dobbiamo confidare in Colui che sarà sempre pronto a rialzarci ed a sostenerci nelle nostre debolezze.



Domenica 23・01・2022
 

Pastore   Tony Moscato

Riferimenti Biblici: 
Giacomo 5:16 Daniele 6:1-24

Descrizione: 

LA FEDE È CIÒ CHE CI SOSTIENE NEL PROBLEMA.Daniele era una persona stabile, ferma e coerente. Egli non si preoccupava delle apparenze ma era fermo e concretamente collegato a Dio. Mediante sane abitudini cristiane è possibile crescere nello Spirito e rafforzarsi nella fede. Satana è colui che divide, separa ed isola mentre Gesù unisce attraverso la Sua Chiesa. Daniele aveva uno Spirito superiore che gli aveva permesso di essere scelto ed amato dal re. La sua prima qualità era la fedeltà verso Dio ma anche verso gli uomini, la fedeltà è infatti una scelta che deve essere rinnovata. Daniele abbinava poi fedeltà a responsabilità, stabilità ed affidabilità. L'instabilità invece porta all'immobilità a causa della paura di poter fallire, questo è dovuto alla mancanza di fede verso Dio. Concentrarsi sulle proprie capacità umane frena le persone conducendole a porsi dei limiti apparentemente impossibili da superare. Daniele pregava tre volte al giorno anche quando era vietato dalla legge ma questa non deve condizionare o impedire il rapporto con Dio. Avere sane abitudini permette di avere stabilità ma senza decisioni e scelte prese cristianamente non è possibile diventarlo. Commettendo degli errori, fallendo e sbagliando è possibile imparare quello che ci permette che ciò non risucceda. La fede è ciò che ci sostiene nel problema, nei fallimenti, nelle debolezze, nelle paure ed è anche ciò che ci aiuta a compiere il compito che Dio ci ha affidato. L'unica cosa che bisogna comprendere è che abbiamo bisogno di Lui.



Domenica 16・01・2022
 

Pastore   Tony Moscato

Riferimenti Biblici: 
1Corinzi 16:13 Matteo 26:41 1Corinzi 10:12 Numeri 32:23 Genesi 39:6-12

Descrizione: 

CHI CREDE DI STARE IN PIEDI, GUARDI DI NON CADERE.Tornando a Dio, le Sue promesse iniziano ad avere efficacia nella nostra vita. La fede si fortifica e cresce quando si trova davanti alla presenza di Dio. Lo spirito di questo mondo è pronto a rubare tutto ciò che Dio ha seminato nei nostri cuori e, soprattutto, il tesoro più grande: la fede in Lui. Le decisioni che prenderemo oggi determineranno la qualità della nostra vita futura. Allontaniamoci da tutto ciò che potrebbe far cadere nella tentazione prima che succeda. I nostri valori influenzano le nostre decisioni.



Domenica 09・01・2022
 

Pastore   Tony Moscato

Riferimenti Biblici: 
Giosuè 1:1-7 Isaia 43:18-19 1Samuele 30:1-6 Isaia 40:31 Isaia 30:18-19

Descrizione: 

GESÙ È VENUTO PER COMPIERE LE PROMESSE.
Dio illumina la via di coloro che lo cercano. I magi portarono oro in dono a Gesù perché lo riconobbero come Re e Salvatore di tutto il popolo.



Giovedì 06・01・2022
 

Pastore   Tony Moscato

Riferimenti Biblici: 
Matteo 2:1-11

Descrizione: 

DIO ILLUMINA LA VIA DI COLORO CHE LO CERCANO.
Dio illumina la via di coloro che lo cercano. I magi portarono oro in dono a Gesù perché lo riconobbero come Re e Salvatore di tutto il popolo.



Domenica 02・01・2022
 

Pastore   Tony Moscato

Riferimenti Biblici: 
1Pietro 2:1-5

Descrizione: 

SBARAZZATI DEL VECCHIO, ACCOSTATI A DIO.
Entrando nel riposo di Dio, inizierai a sentire che tutto è possibile. Tutto ciò che Dio ha stabilito è per noi che viviamo qui sulla Terra. La grazie e il bene di Dio sono senza limite. Conoscere Dio è salvezza, è vita eterna. La chiesa è fatta di mattoni viventi, di persone che hanno fede in Lui. Lascia il passato e fai posto a tutte le cose nuove che Dio vuole darti. Il Signore ci sta chiamando ad un opera grandiosa. Dio desidera che ognuno di noi personalmente viva un rapporto spirituale con Lui. Man mano che noi cresciamo nel regno di Dio, vedremo cose nuove.